ambulanza dopo 45 minuti e sprovvista di medico a bordo.

E’ l’esperienza (da dimenticare) di una donna 48enne in vacanza ad Anzi, la quale verso l’una di notte, dopo aver avvertito forti dolori alla testa associati a vomito e vertigini, si è trovata a fare i conti con un servizio di assistenza sanitaria indecente. La donna ha chiamato per prima la guardia medica nottura del paese, ma siccome viene gestita a «scavalco» (ossia un mese in un centro, il successivo nell’altro) non risponde nessuno, e avverte il 118.

L’ambulanza del 118 partita da Calvello è arrivata ad Anzi, a casa del paziente dopo 45 minuti e per di più sprovvista di medico a bordo. Tra chiamate, arrivo dell’ambulanza e soccorso, è giunta al nosocomio potentino dopo circa due ore.
Fortunatamente tutto si è risolto con tre ore di ricovero ed una diagnosi che non ha destato grandi preoccupazioni.

Condividi questa notizia su

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>